Storia e curiosità sulle energie rinnovabili

0
713
Storia e curiosità sulle energie rinnovabili

Storia e curiosità sulle rinnovabili. L’interesse relativo alle energie rinnovabili è in costante aumento, ma quanti sanno come si sta passando dai combustibili fossili ai pannelli solari, qual è la storia dell’energia e come e perché sta cambiando il nostro approccio a questo mondo?

Se torniamo molto indietro nel tempo, potremo individuare come prima fonte di energia della storia il fuoco. Fin da tempi remoti l’uomo ha saputo usare a suo favore quelle che erano fonti energetiche rinnovabili, ma non capiva o comunque non dava il giusto peso alla distinzione tra diversi modelli energetici.

L’energia eolica, di cui oggi si parla sempre più spesso, è stata in realtà usata dall’uomo fin dall’antichità, pensiamo ad esempio alla navigazione per mare. I corsi d’acqua sono stati sfruttati per far muovere i mulini, anche l’energia geotermica è conosciuta ed usata da tempi remoti, per il riscaldamento delle abitazioni, per godersi le terme, oltre che naturalmente anche per cucinare.

Si pensa che le energie rinnovabili siano un tema della nostra contemporaneità, ma non è così, hanno una lunga e gloriosa storia. Fino al 1300 possiamo dire che gran parte dell’energia prodotta dall’uomo venisse proprio da energie rinnovabili, solo in seguito infatti si iniziarono ad usare combustibili come il carbone.

Il carbone ha rappresentato un’importante miglioria in fatto di efficienza, per gli standard del passato, ma naturalmente come sappiamo oggi ha fortemente inquinato le nostre città e più in generale tutto l’ambiente. Il carbone ha aperto le porte a quella che è nota come Prima Rivoluzione Industriale, grazie all’invenzione nel 1765, ad opera di James Watt, della prima macchina a vapore. L’invenzione di Watt venne ampiamente utilizzata per i mezzi di trasporto, si pensi a navi e treni a vapore, così come per tutto il settore industriale.

Più lunga di quanto molti immaginino è anche la storia dei motori elettrici, che nascono infatti nell’Ottocento grazie a J. Henry. Del 1882 sono le prime centrali elettriche di grandi città, come Londra e New York, che convertivano la forza del vapore in elettricità. Risale invece al 1853 la nascita della prima centrale idroelettrica della storia, sorta in USA sulle cascate del Niagara, così da sfruttarne l’enorme portata.

Storia e curiosità sulle energie rinnovabili: la rivoluzione energetica del ‘900

Se parliamo di energia, senza dubbio, anche se come abbiamo visto la storia può tornare parecchio indietro, è però dal Novecento che inizia una escalation che per molti versi ci ha portato nel bene e nel male dove siamo oggi. Il Novecento vede un sempre più ampio utilizzo del petrolio, diventato sempre più prezioso con il moltiplicarsi delle automobili in circolazione.

Nel Novecento sono nate le prime centrali elettriche alimentate a gas e questo secolo ha registrato un crescente e spesso famelico bisogno di energia, per supportare un nuovo stile di vita. Il Novecento ha fatto largo uso di combustibili fossili, ma si è anche aperto con crescente consapevolezza in particolare nei suoi ultimi decenni, alle fonti di energie rinnovabili.

Una tecnologia sempre più efficiente e al contempo più semplice e accessibile anche da un punto di vista economico, ha permesso una lenta, ma costante rivoluzione sul fronte tecnologico, una rivoluzione altrettanto importante è avvenuta poi anche sul fronte sociale ed economico.

Negli anni ’70 sono stati realizzati i primi pannelli solari, così come sono stati condotti i primi tentativi di estrazione di energia dal moto ondoso. Bisognosi di energia, ci si è rivolti anche alle centrali nucleari, che tra i loro punti di maggiore criticità, oltre ai dubbi sulla sicurezza, hanno anche uno scarto radioattivo di difficile smaltimento.

Oggi se si parla di energie e in particolare di quelle alternative e/o rinnovabili, il progresso tecnologico è impressionante. L’efficienza aumenta di continuo, i costi scendono e lo sguardo verso il futuro pare inevitabilmente puntato sempre di più verso fonti alternative e pulite. Un futuro migliore e più sostenibile per noi e per il pianeta che ci ospita è possibile, ma per evitare di commettere errori, sarà bene studiare la storia.