martedì 9 ottobre 2018
  • :
  • :

Impianto fotovoltaico con accumulo, funzionamento

fotovoltaico-accumuloCon il termine fotovoltaico con accumulo si intende un impianto che riutilizza l’energia in eccesso che ha prodotto. È composto da una parte elettrica che monitora i consumi energetici del fotovoltaico, e da batterie che hanno una durata dai 5 ai 20 anni (in base al tipo di impianto che si installa e dal suo consumo), in cui si riversa l’energia in eccesso.

Con gli attuali sistemi fotovoltaici c’è un grande limite: la maggior parte dell’energia si consuma la sera, quando è necessaria la luce artificiale o quando si accendono gli elettrodomestici; e proprio in questo momento della giornata vengono meno le irradiazioni solari che alimentano l’impianto.

Il fotovoltaico con accumulo, invece, garantisce un autoconsumo quasi totale (90%), grazie agli accumulatori fotovoltaici che immagazzinano l’energia in eccesso e la rendono disponibile quando serve. Anche se va via la luce, per esempio, c’è un sistema di back up che impedisce l’interruzione della corrente.

 

Fotovoltaico con accumulo: un grande risparmio

Sebbene la spesa iniziale per chi decide di installare un impianto solare fotovoltaico con accumulo sia consistente, in realtà rappresenta un ottimo investimento a lungo termine.

Essendo in grado di riutilizzare l’energia in eccesso, non si dovrà più essere legati alla tanto famosa e temuta Enel, o a nessun’altra compagnia elettrica: in media si risparmierebbero 750 euro l’anno e si diventerebbe del tutto indipendenti dall’aumento del costo dell’elettricità.

La detrazione fiscale poi, sia dell’impianto, sia delle batterie, è del 50%.

Chi ha già fatto un passo avanti con le macchine elettriche, ancora, grazie alla riserva costante di energia, ha il pieno garantito e sempre disponibile.

Proprio perchè si tratta di energia rinnovabile, è possibile ottenere dei finanziamenti (ecoincentivi) a interessi particolarmente competitivi per l’installazione dell’impianto.

Impianti fotovoltaici con batterie di accumulo al litio

Le batterie di fotovoltaico con accumulo più gettonate, nonché più nuove, sono quelle al litio.

Queste, oltre ad avere una durata circa 3 volte maggiore rispetto ad altre batterie, godono della detrazione fiscale fino al 90% del totale delle potenza accumulata. Si ricaricano molto velocemente e possono accumulare una maggiore quantità di energia.

Nelle batterie al litio, però il rischio di incendio è molto elevato; per questo motivo si è provveduto ad installare al loro interno un sistema per il controllo della temperatura.

In conclusione, sullo sfondo delle energie rinnovabili, quello del fotovoltaico con accumulo è senz’altro uno dei migliori passi in avanti degli ultimi tempi: rappresenta un risparmio da un lato economico, dall’altro eco sostenibile.

 




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *