lunedì 8 ottobre 2018
  • :
  • :

Giornata mondiale dell’ambiente, riciclo e economia green

inquinamento ambienteLa Giornata Mondiale dell’Ambiente e il tema del riciclo sono strettamente connessi per l’anno 2018 dedicato al benessere ambientale e all’eco sostenibilità.

Questa giornata rappresenta una ricorrenza che tutti dovrebbero ricordare ogni anno cade il 5 di Giugno e rappresenta l’occasione giusta per riflettere sulle problematiche che affliggono il Pianeta.

I temi

  • inquinamento ambientale
  • surriscaldamento globale
  • effetto serra
  • cambiamenti climatici
  • riciclo
  • investimenti eco sostenibili
  • energia pulita

ecco una parte dei temi che riguardano il benessere e l’equilibrio della terra e della sopravvivenza delle specie, i temi come noto sono urgenti e le politiche ma anche la percezione universale (quasi universale) delle persone sulle stesse è compromessa, si pensa al benessere ambientale solo quando avvengono delle tragedie mentre spesso il profitto fine a se stesso scansa dalle agende politiche la tutela e la valorizzazione della biodiversità che (è bene ricordarlo) compromette se in mancato equilibrio anche il benessere della specie umana.

Giornata Mondiale dell’Ambiente: il tema per il 2018

Nel 2018 la Giornata Mondiale dell’Ambiente il Paese ospitante è l’India. Il tema scelto dall’ONU è probabilmente uno dei più urgenti e preoccupanti degli ultimi anni e riguarda l’inquinamento dei mari e degli oceani, ove viene versata la plastica, quindi il tema principale ne apre un secondo: quello del riciclo dei materiali. Ogni minuto, nel mondo, sono acquistate 1 milione di bottiglie di plastica e solo una minima parte viene portata a riciclo perché fare questo significa dover andare a recuperare un materiale difficile.

il riciclo della plastica consente però di recuperare un materiale praticamente indistruttibile, evitando di disperderlo nell’ambiente e facendolo ritornare in commercio sotto forme differenti da quella iniziale.

ANSA Febbraio 2018

La plastica in Italia arriva agli impianti di riciclo viene poi trasportata secondo ciò che viene riportato dall’ANSA, sui nastri trasportatori e i vari tipi di plastica sono separati attraverso l’impiego di specifici sensori. Successivamente il materiale viene trasformato in coriandoli o granuli e viene imballato in grandi sacchi.

Dal PET delle bottiglie si estraggono:

  • reggette per il packaging
  • imbottiture per sedili
  • vaschette

tutti nuovi oggetti che tornano in circolo.

 




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *