lunedì 8 ottobre 2018
  • :
  • :

Energia eolica senza pale, come funziona

eolica senza palePer quanto riguarda l’energia del vento, questa viene notoriamente considerata come una delle fonti più pulite e delle più facile da acquisire, negli ultimi 10 anni però, per quanto attiene questa fonte energetica, lo stop alla diffusione degli impianti a energia eolica è stato molto sentito a causa di una più ampia consapevolezza relativa all’impatto visivo ed ecologico delle pale eoliche sull’ambiente. Il settore delle energie alternative ha diverse volte tentato di risolvere questo problema, producendo anche idee innovative, oggi si parla di una di esse.

Energia eolica senza pale, è possibile?

Sfruttare l’oscillazione del sistema è però possibile e tale progetto è indicato con il nome di Vortex Bladeless, una turbina eolica, che non usufruisce del movimento rotatorio delle pale, ma appunto si basa sull’oscillazione del sistema.

In questo progetto protagonista è un azienda della Spagna (quindi europea) che è stata inspirata dal crollo del ponte Tacoma, avvenuto nel 1940, una cosa del genere cosa ha a che vedere con il funzionamento dell’idea?

E’ presto detto.

Questo ponte venne inaugurato il primo luglio del 1940, e rimase  in piedi solo quattro mesi, verso le 10 del mattino del 7 novembre la parte centrale della struttura iniziò a torcersi per collassare in maniera definitiva un’ora e dieci minuti dopo.

La causa di ciò fu il vento che andava ad una velocità costante di 77 km/h e che permise alla scia dei vortici di von Kármán di trasmettere al ponte coppie torcenti e pulsanti alla stessa frequenza torsionale del ponte. Tale processo ha potuto innescare un fenomeno di risonanza con estensioni crescenti non compensate da un adeguato smorzamento.

Studiando tale questione si capisce che proprio la scia vorticosa nota come scia di Von Karman e il fenomeno del  cosiddetto vortex shedding suggeriscono all’azienda spagnola, il fenomeno fisico che sta alla base della tecnologia applicata al Vortex e da loro sviluppata.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *