mercoledì 10 ottobre 2018
  • :
  • :

Come migliorare l’efficienza energetica di casa

efficienza-classiL’efficienza energetica di casa propria è un fattore da non sottovalutare. La spesa più cospicua che ci ritroviamo ad affrontare, in merito alle bollette di casa nostra, è sicuramente quella relativa a consumi di riscaldamento e raffreddamento. Questo accade perché spesso, l’energia necessaria a riscaldare o rinfrescare, viene dispersa da pareti, finestre e tetti non isolati a dovere. Una famiglia italiana, per gas, gasolio, elettricità, etc., spende in media 1.500 euro. Ma contare su un’ottima efficienza energetica, per casa nostra, si può; basta adottare qualche piccolo accorgimento per riuscire a risparmiare più energia.

Consigli pratici su come migliorare l’efficienza energetica a casa vostra

Per riuscire a migliorare l’efficienza energetica all’interno della nostra abitazione, è necessario apportarvi qualche modifica. Cominciate col sostituire guarnizioni consumante; eliminate infiltrazioni d’aria con del silicone; istallate doppi vetri e sostituite le finestre non ermetiche. Inoltre se il vostro tetto non è isolato, provvedete con un cappotto isolante. La mancanza di isolamento del tetto, fa disperdere circa il 40% del calore accumulato. Anche il malfunzionamento della caldaia, contribuisce ad una spesa più elevata di gas. Se possedete una caldaia vecchia, il consiglio è quello di sostituirla con una a condensazione, che oltre a farmi risparmiare sul gas, danneggia di meno l’ambiente. Importante è anche il risparmio dell’energia elettrica. Ricordatevi quindi di spegnere sempre la luce quando uscite da una stanza, usate i programmi di risparmio di lavatrice e lavastoviglie e quando è possibile cercare di stendere il vostro bucato al sole, evitando così di utilizzare l’asciugatrice. Si può risparmiare anche sul consumo idrico con una semplicissima mossa: riparare rubinetti e sciacquoni perdenti. Questo vi farà risparmiare il 5% annuo sulla bolletta dell’acqua.

Energia proveniente da fonti rinnovabili

Le fonti rinnovabili, non solo sono un grande aiuto che ci permette di risparmiare, migliorando l’efficienza energetica del nostro appartamento, ma aiutano anche l’ambiente favorendo meno inquinamento. Decidere di coprire il fabbisogno energetico di una appartamento, con l’utilizzo di energia prodotta da fonti rinnovabili, è un vero e proprio salto di qualità. Questo lo si può fare decidendo di istallare un impianto fotovoltaico o un impianto solare sul proprio tetto, che se pur prevede una spesa iniziale per l’istallazione, viene poi ammortizzata negli anni. Anche l’istallazione di un impianto geotermico, potrebbe essere una soluzione da prendere in considerazione. L’energia geotermica, infatti, è una forma di energia rinnovabile che ha origine nelle profondità della crosta terrestre. Il calore contenuto all’interno della Terra, può essere estratto ed utilizzato per riscaldare o rinfrescare i nostri appartamenti. Come possiamo vedere, per migliorare l’efficienza energetica all’interno delle case, ci vuole davvero poco. Apportando alcune modifiche, abbiamo la possibilità di ridurre i costi annuali delle bollette fino al 70-80%.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *