sabato 21 aprile 2018
  • :
  • :

Caldaie a biomassa, cosa bisogna sapere

caldaia biomassaSi potrebbe dire che i modi con cui creare calore sono moltissimi, lasciando adito anche a pensieri altri rispetto a quelli della biomassa, e in effetti sarebbe comunque una realtà oggettiva tale affermazione ma non è nostro campo di interesse, infatti oggi parliamo di biomassa e di questo sistema di riscaldamento ecologico.

Caldaia a biomassa, di cosa si tratta?

Quali sono le migliori caldaie a biomassa in circolazione?

Le caldaie a biomassa, impiegano quella che viene appunto definita come biomassa e bruciano materiale che proviene dalla stessa atmosfera e non dal sottosuolo, e per tale ragione non contribuiscono in maniera netta all’effetto serra.

Caldaie a biomassa, cosa sono?

Le caldaie a biomassa rappresentano una categoria di caldaie che annovera in essa tutte quelle caldaie che funzionano grazie alla biomassa mentre altre caldaie possono essere alimentate a gas metano o a gasolio.

Le categorie di materiali che le alimentano, sono davvero ampie, esempi di alimentazione sono:

  • residui provenienti da coltivazioni agricole
  • residui provenienti da deforestazione
  • residui provenienti dalle industrie che lavorano legno e carta
  • residui (o scarti) di origine biologica
  • legna da ardere
  • rifiuti urbani
  • quello che può trasformarsi in energia elettrica

In quest’ultima categoria vanno inseriti anche materiali lavorati e che siano stati sottoposti a specifici trattamenti.

Tre tipi di Caldaie a Biomassa

In conclusione è bene ricordare che le tipologie di caldaie a biomassa sono tre e queste utilizzano:

  • Pellets
  • Cippato
  • Legna

I Pellets più comunemente conosciuti senza la “s”, sono gli scarti di lavorazione del legno che vengono lavorati e si presentano in piccolissimi cilindri pressati, invece per Cippato si intendono quei piccoli pezzi di legno in senso più ampio, ad esempio anche i noccioli di pesca, sansa ed altri residui vegetali secchi, lavorati rientrano in questa categoria. La legna da ardere non necessita di spiegazioni, e le caldaie a biomassa a legna impiegano quindi i pezzi di legna, secca, e tagliata.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *